venerdì 12 giugno 2009

La valle delle prigioni nel Parco del Monte Cucco






Un affascinante percorso a piedi nel profondo canyon creato dalla corrosione e dall'erosione delle rocce calcaree per mezzo delle acque meteoriche e di quelle dei rorrenti.
Spettacolare il tratto della parete rocciosa chiamata Scarpa del Diavolo, una strozzatura della valle caratterizzata da un grande masso di roccia che incombe su di essa e da una serie di pozze d'acqua cristallina.

3 commenti:

Neversleep ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Neversleep ha detto...

Ciao ragazzi. Io sono nata e cresciuta nel tratto di appennino umbro marchigiano, in un paese chiamato San Felice, proprio sulle pendici del monte cucco, tra la val di ranco e l'eremo di san girolamo. Ero sovente in gioventù fare lunghe passeggiate con la mia ciurma di amici che ora per motivi di età si è smembrata. Vorrei farvi conoscere uno dei racconti delle mie passeggiate nella valle delle prigioni.
http://www.neversleep.it/index.php/a/racconti-e-fiabe/racconto-valle-delle-prigioni-monte-cucc
Grazie per chiunque volesse condividere i miei ricordi nelle splendide verdi montagne della mia vita.
Elisa.

Sara ha detto...

Grazie per il tuo messaggio!In quei giorni in cui sono stata in Umbria sono arrivata anche io l'Eremo di San Girolamo... è veramente affiscinante nella sua nicchia di roccia..
Solo che non siamo riusciti a fare una visita all'interno perchè non ci hanno aperto...